B.F.Biassono – Pall. Torino 39-69 (11-16, 19-36, 35-53)

Biassono (14/40 2p, 2/14 3p, 5/15 tl; 48 rimb.): Rossi 7, Frigerio 13, De Ponti, Sallustio 5, Colombo 9; Tettamanzi, Ferrazzi 2, Iasenza, Ottolina 2, Giorgi 1. All.: Fassina. Cinque falli: De Ponti, Ottolina

Torino (24/67 2p, 1/13 3p, 18/34 tl; 56 rimb.): Montanaro 15, Quarta 22, Coen 11, Santuz, Salvini 10; Di Giacomo 4, Caron 5, Albano 2, Michelini. All.: Petrachi. Cinque falli: Santuz

Arbitri: Coffetti, Spinelli

 

Seconda partita e seconda sconfitta casalinga per la giovanissima formazione di Biassono (una sola atleta senior nel roster) nella Conference Nord-Ovest di A2. Ma rispetto al tracollo dell’esordio contro Sanga, nella sfida con Torino le biancorosse hanno cominciato a far intravvedere qualcosa di buono.

I 30 punti di scarto finali (39-69 il risultato) sono maturati soprattutto nell’ultimo quarto, quando le biancorosse condizionate da assenze, infortuni e da un arbitraggio che tutto si può definire fuorché casalingo, si sono ritrovate senza benzina. Fino a quel momento, pur contro un avversario superiore per caratura tecnica e fisica, le biancorosse sono arrivate per due volte a -14 e palla in mano, poi. I miseri 4 punti segnati negli ultimo 10’ sono stati la logica e inevitabile conseguenza di una partita comunque in salita.

Il dazio per l’emozione era già stato pagato all’esordio e anche se Biassono ha le due Giulie, Porro e Fumagalli, costrette in tribuna per un infortunio, le biancorosse restano aggrappate alla partita per tutto il primo quarto, 11-12 a 1’ dalla prima sirena, pur perdendo qualche pallone di troppo e concedendo facili contropiede alla formazione ospite. Pesa molto il fallo più canestro a filo di sirena che manda Torino al primo riposo avanti di 5 (11-16). Nel secondo quarto Torino comincia ad allungare, a tenere Biassono in linea di galleggiamento ci provano Alessia Colombo e Francesca Frigerio, le ospiti doppiano le brianzole e si va negli spogliatoi con le ospiti avanti di 17 (19-36).

Quando Biassono con un minibreak di 5-0 si riporta a -12, gli arbitri si mettono di traverso: a una squadra decisamente verde e con pochi peso e centimetri vengono fischiati la bellezza di 8 falli a 0 in un amen (di cui 3 in attacco), Torino è in bonus già dopo 2 minuti e mezzo, Alessandra De Ponti è costretta a uscire per 5 falli e a portare palla rimane Laura Rossi, in condizioni fisiche tutt’altro che ottimali. I falli, nel solo terzo quarto, sono di 14-5 a favore di Torino, le ospiti termineranno la gara tirando ben 35 liberi (contro i 15 del BFB) ed è chiaro come una squadra già forte di suo possa facilmente prendere il largo (35-53 alla fine del terzo quarto).

L’ultima frazione non ha storia, un parziale di 16-4 che porta il distacco finale a 30 punti. Nota positiva per Biassono il debutto con canestro di Linda Ferrazzi, classe ’97 (la terza sedicenne nel roster BFB), capace di sfidare e superare in contropiede i lunghi tentacoli di Coen.

Prossimo appuntamento per le biancorosse sabato prossimo a Cagliari contro la Virtus: per il BFB il dovere di continuare nei piccoli miglioramenti visti in campo.

+Copia link

0 Responses to “A2-Con Torino un passo avanti”

Cerca tra gli articoli

Inserendo una parola nel campo sopra e premendo 'Enter' potrai trovare tutti gli articoli a cui è riferita.

Articoli Collegati

» Leggi tutti